BRT ON ROAD

La pagina BRT ON ROAD spiega in generale come e` possibile ideare e sviluppare una o piu' linee BRT in qualunque citta', gestendo le varie corsie a seconda dei vari tipi di strade a disposizione, rispetto alla larghezza, alle fermate, la gestione degli incroci, delle rotonde, dei sensi unici, delle strade a doppio senso, o parti di tracciati misti con altri veicoli. Grazie a degli schemi e descrizioni vi aiutero' a capire come si puo' creare una rete BRT :

note :

- Le corsie preferenziali (BUS) sono per Bus, taxi, mezzi d'emergenza, ecc. e possono essere separate fisicamente con cordoli o solo con segnaletica orizzontale.

- Questi sono degli esempi generici, tra strade a doppio senso, a senso unico, incroci e rotonde con corsie preferenziali, per i casi specifici bisogna andare a studiare appositamente. E` possibile decidere secondo la legge italiana e le necessita', e solo per autobus con le porte a destra in modo da non modificare i mezzi gia' esistenti.

Indice :

1 - Corsie preferenziali su strade a 6 corsie a doppio senso di marcia

2 - Corsie preferenziali su strade a 4 corsie a doppio senso di marcia

3 - Corsie preferenziali su strade a 3 corsie a doppio senso di marcia

4 - Corsie preferenziali su strade a 2 corsie a senso unico

5 - Circolari, sensi unici ed esempi

6 - Incroci con corsie preferenziali

7 - Rotonde con corsie preferenziali

8 - Stazioni e fermate

9 - Coincidenze e collegamenti ad altri sistemi di trasporto

Corsie preferenziali su strade a 6 corsie doppio senso di Marcia

Su strade a 6 corsie o piu' a doppio senso di Marcia ci sono 2 modi per disporre le corsie preferenziali, al centro o lateralmente (come da immagine 1 e 2) :

Se le corsie preferenziali sono al centro della strada (Immagine 1), queste possono essere separate fisicamente dal resto del traffico grazie a barriere o cordoli, oppure solo con la segnaletica orizzontale arancione. Le fermate devono essere ad "isola" al centro alla carreggiata, e avere dei collegamenti che permettano alle persone di poter raggiungere il marciapiede a lato della strada, con attraversamenti pedonali, attraversamenti sopraelevati o tramite sottopassi. E` possible anche posizionare le fermate non parallelamente ma sfalsate, in modo da ridurre l'allargamento della strada.

Se invece le corsie preferenziali sono laterali    (Immagine 2) anche queste possono essere separate fisicamente dal resto del traffico grazie a barriere o cordoli, oppure solo con la segnaletica orizzontale arancione e le fermate sono disposte lateralmente alla strada, rendendo il tutto piu' semplice ed economico.

Corsie preferenziali su strade a 4 corsie, doppio senso di Marcia :

Su strade a 4 corsie a doppio senso di marcia ci sono 2 modi per disporre le corsie preferenziali, al centro o lateralmente (come da immagine 3 e 4) :

Se le corsie preferenziali sono al centro della strada (immagine 3), queste possono essere separate con dei cordoli o la segnaletica orizzontale arancione. Le fermate devono essere ad "isola" al centro alla carreggiata, e devono e avere dei collegamenti che permettano alle persone di poter raggiungere il marciapiede a lato della strada con attraversamenti pedonali. E` possible anche posizionare le fermate non parallelamente ma sfalsate, in modo da ridurre l'allargamento della strada.

Se invece le corsie preferenziali sono laterali (immagine 4) anche queste possono essere separate con cordoli o la segnaletica orizzontale arancione e le fermate sono disposte lateralmente alla strada, rendendo il tutto piu' semplice ed economico.

Strade a 3 corsie con corsia preferenziale, doppio senso di marcia :



Su strade a 3 corsie a doppio senso di marcia con 1 corsia preferenziale, ci sono 2 modi per disporre la corsia preferenziale, al centro o lateralmente (come da immagine 5 e 6).

In questo caso la linea avra' 2 luoghi di passaggio diversi, dato che la corsia preferenziale ha una sola direzione, quindi il mezzo passera' su una strada all'andata e su un'altra diversa al ritorno, di solito in questo modo si creano delle linee circolari. Anche qui le fermate possono essere ad "isola" o laterali

E' possible anche utilizzare una sola corsia preferenziale a doppio senso sia per l'andata che per il ritorno (di solito nel caso Immagine 5), basta che ci sia un semaforo che regola il passaggio o che i mezzi abbiamo orari diversi.

P.S. Esistono anche altri tipi di gestioni delle corsie per strade a 3 corsie, esempio 2 corsie per bus andata e rotorno ed una sola per gli altri mezzi.

Strade a 2 corsie a senso unico con corsia preferenziale :



Su strade a 2 corsie a senso unico di marcia con 1 corsia preferenziale, ci sono 2 modi per disporre le corsie preferenziali, a sinistra (Immagine 7) o a destra (immagine 8) rispetto all'andamento della strada. Anche in questo caso la linea avra' 2 luoghi di passaggio diversi, dato che la corsia preferenziale ha una sola direzione, quindi il mezzo passera' su una strada all'andata e su un'altra diversa al ritorno, di solito in questo caso si creano delle linee circolari. La corsia per tutti i veicoli e quella preferenziale possono andare tutte e 2 nella stessa direzione o in direzione opposte.


Nel prossimo capitolo qui sotto spieghero' come si possa sviluppare una circolare :

               Il metodo delle circolari e del senso unico :                    

Molto spesso nelle citta' italiane ed europee capita che ci siano strade strette sia principali che secondarie a doppio senso con 2 corsie, questo fa si che se molte persone devono andare nello stesso luogo in modo diretto, e` molto facile che si crei una congestione di traffico nel luogo di arrivo, dato che i mezzi arrivano da molte parti diverse (traffico confusionato), causando rallentamenti e code, e di conseguenza i mezzi di trasporto pubblico tendono a rallentare o bloccarsi ed a non essere piu' affidabili negli orari, causando ritardi. Quindi nel primo caso e` vero che si possono raggiungere piu' destinazioni in modo diretto e veloce, ma e' piu' facile che si crei congestione. Utilizzando invece il metodo della circolare si possono trasformare alcune strade principali a senso unico (a 2 corsie) creando un circolo e facendo scorrere il traffico (tipo una rotatoria ma piu' in grande), lasciando a doppio senso le strade interne alla circolare che permettono ai mezzi di poter "tagliare" la circolare senza percorrerla interamente, risparmiando tempo, benzina e inquinamento.

Differenze tra strada a doppio senso e senso unico :

Su una strada a doppio senso a 2 corsie si ha il vantaggio di far passare 2 direttive nello stesso luogo con meno distanza da percorrere rispetto ai 2 punti di destinazione, ma avendo 1 sola corsia per direzione, la quantita' di traffico che puo' portare la strada e` uguale nei 2 sensi (Es. 100 veicoli in una direzione e 100 nell'altra), quindi se in una delle 2 direzioni c'e` una maggiore quantita' di veicoli si creera' maggiore congestione in quella direzione. Inoltre ci sono da calcolare anche i tempi per le svolte a sinistra dei veicoli, che a volte devono fermarsi per entrare nelle strade laterali, dato che devono dare la precedenza ai veicoli che sopraggiungono (manovra piu' lenta rispetto alla svolta a destra), creando un traffico a "singhiozzo".

Su una strada a 2 corsie a senso unico si ha il vantaggio che si puo' portare il doppio dei veicoli ma in un'unica direzione (Es. 200 veicoli nella stessa direzione). In questo caso per raggiungere i punti di destinazione si deve fare un percorso un po' piu' lungo perche' bisogna far passare il traffico all'andata su una strada e al ritorno su una vicina per far si che tutti possano raggiungere il proprio luogo di arrivo. In questo modo si crea una circolare a senso unico e per non dover percorrerla tutta si possono utilizzare le strade interne, che devono essere a doppio senso, per "tagliare" ed arrivare prima alla propria destinazione. Cosi si crea un traffico piu' fluido perche' si diluisce nella circolare,  per la svolta a sinistra ed a destra non bisogna dare la precedenza a mezzi che vengono nella direzione opposta, ed e` possibile creare corsie preferenziali per i mezzi pubblici.

                                                                  Qui sotto ci sono 2 esempi :

Esempi :

Strade tutte a doppio senso :

Con tutte le strade a doppio senso si possono raggiungere piu' punti in modo diretto e veloce (es. partendo da A posso raggiungere tutti i punti direttamente (a parte C dove bisogna passare per B o D) utilizzando strade principali e secondarie a doppio senso. Ma se molti mezzi devono andare nello stesso luogo e` piu' facile creare velocemente una congestione di traffico, dato che i mezzi arrivano da strade diverse in modo diretto.



Circolare a senso unico : In questo caso per raggiungere le varie destinazioni bisogna fare un po' di strada in piu' rispetto al caso precedente. Si puo' seguire l'intera circolare (a 2 corsie a senso unico) e passare per tutti i punti, oppure percorrere una parte di circolare e prendere una delle strade secondarie a doppio senso a 2 corsie, "tagliare" ed arrivare prima al luogo di destinazione. Questo sistema circolatorio diluisce il traffico nella circolare e i mezzi non arrivano in modo diretto nello stesso luogo, creando cosi meno congestione (come una rotonda ma piu' in grande). La circolare funziona non solo nel senso anti-orario ma anche in quello orario.

                    Esempio Incroci con corsie preferenziali :

Qui abbiamo 2 esempi di incroci a 2 vie con corsie preferenziali centrali o laterali :

Nel primo caso (immagine 9) le corsie preferenziali sono centrali, quindi rendono il traffico un po piu' scorrevole, dato che per la svolta a destra non bisogna dare la precedenza a nessun mezzo mentre per la svolta a sinistra bisogna comunque dare la precedenza ai bus nei 2 sensi, e ai veicoli che vengono dalla direzione opposta. Con questa disposizione bisogna creare delle fermate ad "isola".



Nel secondo caso (Immagine 10) invece con corsie preferenziali laterali, il traffico e` meno scorrevole, dato che per la svolta a destra bisogna dare precedenza agli autobus che vanno nella nostra stessa direzione, mentre per la svolta a sinistra bisogna dare la precedenza ai veicoli che sopraggiungono compresi i bus. Con questa disposizione le fermate rimangono a lato della strada.


Gli incroci possono avere dei semafori con diritto precedenza per mezzi pubblici in modo da avere il verde appena il mezzo impegna l'incrocio, grazie a dei trasmettitori sui semafori e autobus che interagiscono tra loro, rendendo cosi la linea piu' rapida e affidabile.

Esempi di rotonde con corsie preferenziali :

Per le rotonde abbiamo 3 esempi possibili :

Nel primo caso (Immagine 11) le corsie preferenziali centrali si immettono nella rotonda, sistema un po' lento dato che i bus devono dare la precedenza ai mezzi all'interno della rotonda, ma hanno la precedenza rispetto ai veicoli che vanno nella stessa direzione. Con questa disposizione bisogna creare delle fermate ad "isola".




Secondo caso simile al primo (immagine 12), corsie preferenziali laterali che si immettono nella rotonda, anche questa scelta e` un po' lenta dato che gli autobus devono dare la precedenza ai mezzi all'interno della rotonda, ma hanno la precedenza rispetto ai veicoli che vanno nella stessa direzione. Con questa disposizione le fermate rimangono a lato della strada.




Terzo caso che e` il piu' veloce per gli autobus (Immagine 13), corsie preferenziali centrali che attraversano il centro della rotonda, soluzione veloce dato che i bus hanno la precedenza sugli altri veicoli, e se la rotonda e` abbastanza grande e' possibile fare una fermata nel mezzo di essa, con collegamenti pedonali al marciapiede a lato della strada.

Stazioni e fermate

I sistemi BRT rispetto al modo in cui sono sviluppati con corridoi separati o corsie preferenziali integrate nella carreggiata, possono avere dalle grandi stazioni di fermata alle classiche fermate di sosta (come da immagine a fianco) :

Grandi stazioni superficiali o sopraelevate normalmente utilizzate in sistemi BRT con corridoi separati dal resto della carreggiata o sopraelevati, sono delle vere e proprie strutture simili a stazioni della metropolitana, dove ci sono distributori automatici di biglietti, tornelli, panchine, aree d'attesa, tabelloni informativi, collegamenti con altri servizi pubblici, ecc. (in alcuni casi anche negozi, es. Malesia), sono utilizzate anche come terminal della linea.

Stazioni intermedie, che sono aree riparate dove si attende l'autobus e si trovano distributori automatici di biglietti, tornelli, panchine e info orari. Spesso sono fermate intermedie della linea.

Fermate bus o piattaforme, che sono le classiche fermate per autobus solo con tabellone degli orari, con o senza riparo, panchina e segnaletica orizzontale, molto piu' frequenti in europa.

Collegamento con altri sistemi di trasporto

Il BRT e` compatibile con qualunque altro sistema di trasporto pubblico come, linee bus, tram, metropolitana, treno, monorotaia, treni superficiali e sopraelevati, servizio bici park, ecc. grazie a delle stazioni o fermate di interscambio. Per creare un servizio efficente che sia compatibile con gli altri sistemi, si devono creare delle coincidenze per fare in modo che i passeggeri possano muoversi comodamente e velocemente e siano incentivati a prendere i mezzi pubblici.

Ricordo che nelle citta' con milioni di persone se i mezzi pubblici non avessero le coincidenze l'intera citta' si fermerebbe (es. Londra, Parigi, Tokio, Berlino, e moltissime altre).